Galleria Immagini

Il Catasto cosiddetto "Borbonico", 1875-76
Il Catasto cosiddetto "Borbonico", 1875-76

Con lo strumento urbanistico generale vigente, mediante la trascrizione digitalizzata dei catasti storici (cosiddetto “Borbonico”, “Primo Impianto” e “Storico del 1955”) e la loro successiva comparazione con la carta territoriale regionale (CTR) ed il rilievo aerofotogrammetrico (volo luglio 1996) è stato possibile individuare il perimetro della città storica, assumendo come data finale della sua formazione il secondo dopoguerra: rientrano quindi nella zona A “centro storico” della città il nucleo originario consolidato, tutti gli edifici dell’impianto “Piano Cairoli” ed il sistema territoriale delle masserie.
La cartografia d'epoca e soprattutto quella relativa al cosiddetto "Catasto Borbonico" (1876) mostra chiaramente come il tessuto edificato del nucleo originario consolidato occupi solo gli ambiti di fronte strada, configurando in tal modo strade con fronti edilizi continui.

Gli edifici per residenza hanno adottato la tipologia a corte aperta verso l'interno dell'isolato.

La forte connotazione naturale e la componente rurale dell’antico borgo di Pomigliano d’Arco è ancora visibilmente leggibile nelle sue vecchie pietre.

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

istat
17-11-2022
L’Istituto nazionale di statistica condurrà a partire dal ....
istat
11-11-2022
Dal 7 novembre fino al 22 dicembre è aperta la fase di recupero ....
Edilizia
02-11-2022
Si porta a conoscenza i tecnici che sono state attivate le MODALITÀ ....
logo del Comune
09-08-2022
Con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 44 del 28/06/2022 ....
logo del Comune
21-04-2022
Con decreto n. 41 del 12/04/2022, la Giunta Regionale della Campania ....
News 1
01-10-2021
Dal 1° ottobre l’accesso ai servizi digitali della Pa sarà ....

Immagini correlate

Immagini di Pomigliano d'Arco degli anni '60
La zona industriale di Pomigliano d'Arco negli anni '60
Piazza Mercato negli anni 1930